Post choc sui migranti, dottoressa nei guai

SPOLETO - “Andrebbero annegati al largo". E' solo un passaggio del post choc pubblicato su Fb da un dirigente medico in servizio al pronto soccorso di Spoleto. Come riporta il 'Messaggero Umbria' a carico della dottoressa la Asl ha già avviato un procedimento disciplinare. "Abbiamo ricevuto la segnalazione - ha detto al quotidiano il direttore dell'ospedale di Spoleto Luca Sapori - e l'azienda ha subito avviato un procedimento disciplinare. Espressioni del genere non sono certamente accettabili, ora se ne occuperà l'apposita Commissione". Ma l’avvocato che difende la dottoressa denuncia un furto di identità.“Sporgeremo denuncia, sia per cercare di risalire a chi abbia rubato l'identità della mia cliente e abbia scritto il post sui migranti - annuncia il legale -sia perché dalla pubblicazione di quel commento la dottoressa è stata bersagliata di minacce di ogni tipo, anche di morte e dobbiamo tutelare la sua incolumità".

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com