Vibo, sigilli al cantiere dell'ospedale

 

VIBO VALENTIA - I finanzieri del Comando
provinciale di Vibo Valentia hanno hanno sequestrato il cantiere
delle opere di viabilità complementari alla realizzazione del
nuovo ospedale della città.
Il provvedimento è scattato dopo il rinvenimento di numerosi
materiali di risulta su una vasta area ricompresa in una zona
sottoposta a protezione archeologica, ai sensi del D.M.
19/10/1977 del Ministro per i Beni culturali, in relazione alla
quale la società esecutrice, la Regione Calabria e la
Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città
metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia
non sono sarebbero state in grado di esibire le autorizzazioni
necessarie all’effettuazione di lavori in loco. Per tale motivo,
i finanzieri hanno proceduto al sequestro preventivo dell’area
di cantiere, di circa 10 mila metri quadri, e dei rifiuti.
Le indagini proseguono per accertare le singole
responsabilità in relazione ai reati di abbandono incontrollato
di rifiuti e danneggiamento al patrimonio storico-archeologico
nazionale e per verificare la regolarità dell’appalto di
esecuzione delle opere di viabilità complementari, aggiudicato
per un importo di oltre 5 milioni di euro.  

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com