Cosenza, debutta il robot

COSENZA - A Cosenza, in sala operatoria, debutta il braccio robotico: una colonna laparoscopica di ultima generazione che inaugura l’era 3D nelle nuove sale «Petrassi" dell’Ospedale Annunziata. L’equipe guidata da Sebastiano Vaccarisi, composta da Vincenzo Pellegrino, Canonaco e Fusilli con anestesisti Pino Pasqua e Maiarota, è scritto in una nota della direzione aziendale, hanno eseguito, esclusivamente per via laparoscopica, un delicato intervento chirurgico mediante il quale è stato asportato un tumore epatico localizzato nel secondo segmento, un segmento posteriore quindi di non facile aggressione chirurgica. "L'intervento - prosegue la nota - è stato reso possibile grazie agli investimenti in alta tecnologia, effettuati dal managment, che hanno portato alla recente acquisizione di una colonna laparoscopica 3D dotata di braccio robotico». L’operazione è stata eseguita su un paziente calabrese di 70 anni al quale, nella stessa seduta, è stata asportata anche la colecisti perché contenente calcoli. «La peculiarità dell’intervento - è scritto nella nota - consiste nel fatto che è stato condotto a termine con tecnica mininvasiva, cioè senza tagli evidenti dell’addome, ma utilizzando come porte d’accesso 4 mini incisioni la più grande della quale misura appena 1 centimetro. Nel corso dell’intervento il paziente è stato monitorato nei suoi parametri vitali, non ha accusato perdite di sangue e non è stato trasfuso. Il decorso postoperatorio è stato del tutto regolare. Sebbene ancora degente, il paziente, dopo appena tre giorni dall’intervento chirurgico, ha ripreso la propria alimentazione orale ed è in procinto di fare serenamente ritorno al proprio domicilio» 

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria