Polistena, per Pedà il blocco dei ricoveri è dovuto ai tagli

REGGIO CALABRIA - «Il blocco dei ricoveri al reparto di pediatria (e non sarà il solo, pare che altri siano impossibilitati ad andare avanti come la pischiatria) a Polistena è la conseguenza di una politica di 'taglì alla spesa sanitaria che hanno solo penalizzato i cittadini senza avere procurato nessun risparmio effettivo». Lo afferma il consigliere regionale Giuseppe Pedà. «È la conseguenza - prosegue - del lento depotenziamento di due ospedali che erano il fiore all’occhiello della Piana, Gioia Tauro e Palmi oltre che a quelli complementari e di grande utilità di Taurianova ed Oppido Mamertina. È la conseguenza di un 'miraggiò che si protrae dal 2007 di un Ospedale della Piana che se tutto andrà bene vedrà l’inizio lavori nell’estate del 2020 (nessuno ancora mi ha smentito), e nel contempo hanno quasi completamente chiuso quelli esistenti. È il risultato di un concentramento sbagliato di reparti e risorse umane in un’unica struttura, Polistena, che non regge più ormai da tempo e che per funzionare oltre all’assunzione di medici, tecnici di laboratorio, infermieri, biologi ecc, ha necessità che gli ospedali vicini riprendano a 'viverè». «Solo questo - conclude Pedà - salverà la sanità nella piana di Gioia Tauro, riattivare gli ospedali esistenti nell’attesa del nuovo ospedale nella piana».  

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com