Catanzaro, l'Asp non paga la coop Multiservizi

CATANZARO - «La direttrice reggente dell'Asp di Catanzaro, Amalia De Luca, spieghi perché ancora, secondo quanto denunciato dal Codacons, non sono stati corrisposti gli stipendi arretrati degli almeno 20 lavoratori della cooperativa catanzarese Multiservizi, malgrado la disponibilità delle relative risorse correlate al progetto Inps Home Care Premium e l'avvenuta adozione di atti di pagamento da parte della stessa Asp». Lo afferma, in una nota, la senatrice M5S Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali, che prosegue: «Se quei soldi che spettano alla Multiservizi, nello specifico diverse decine di migliaia di euro, non arriveranno entro il 2 prossimo agosto, la cooperativa non potrà più pagare i contributi ai lavoratori e non avrà più il Durc in regola. Chiedo allora a De Luca una precisa, diretta assunzione di responsabilità, al fine di risolvere subito il problema. I lavoratori interessati hanno rappresentato un riferimento per dipendenti e pensionati pubblici in condizione di non autosufficienza, come pure per le loro famiglie». «Attendo – conclude Granato – fatti concreti perché non si possono ridurre sul lastrico le famiglie dei lavoratori né si può consentire che sia costretta a chiudere la cooperativa Multiservizi, che ha un'importante funzione e missione sociale».

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com