Il Cdm impugna la legge della Regione, nodo precari nella manovra

 

ROMA - Il Consiglio dei ministri ha deciso
di impugnare la legge della Regione Calabria n. 34 del
04/10/2019, recante «Provvedimenti urgenti per garantire
l'erogazione dei servizi sanitari in ambito regionale», in
quanto le disposizioni in essa contenute relative ai rapporti di
lavoro del personale delle aziende sanitarie regionali
interferiscono con le funzioni demandate al Commissario ad acta
per l’attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario,
in violazione dell’art. 120 della Costituzione. Inoltre,
ponendosi in contrasto con i principi di coordinamento della
finanza pubblica e con il principio di copertura finanziaria, la
legge viola gli articoli 117, terzo comma, e 81 della
Costituzione.
Le questioni relative al personale precario saranno
considerate nell’ambito dell’esame parlamentare della manovra di
bilancio, si precisa nella nota del Cdm. 

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com