Il ministro valuta un piano per i concorsi

 

CATANZARO - «Valuterò la fattibilità di un
piano straordinario per i concorsi in sanità, come proponete».
Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha risposto ai
sindaci calabresi - è detto in un comunicato diffuso dal
presidente di Anci Calabria Gianluca Callipo - che lo hanno incontrato a Roma, nella sede del ministero.
«La delegazione di primi cittadini, guidata da Callipo - è
detto nel comunicato - ha incontrato l’esponente del Governo in
seguito all’esplicita richiesta in questo senso avanzata nei
giorni scorsi dall’Associazione dei Comuni e dalla Conferenza
dei sindaci della provincia di Cosenza. Sul tavolo della
riunione c'erano le proposte avanzate da Anci Calabria in merito
alle due questioni ritenute prioritarie: aumento del personale
medico e infermieristico per far fronte alle forti carenze di
organico che si registrano negli ospedali calabresi,
contestualmente a una decisa inversione di rotta rispetto alla
fallimentare esperienza della gestione commissariale del
settore».
«Abbiamo illustrato al ministro - afferma Callipo - il
livello di allarme sociale che la drammatica situazione della
sanità calabrese genera nei cittadini. Una situazione che
Speranza ovviamente conosce bene, anche se probabilmente a Roma
non si percepiscono fino in fondo i timori e le angosce che
serpeggiano nelle nostre comunità, costrette a fare i conti
quotidianamente con servizi e strutture molto al di sotto degli
standard richiesti dalla legislazione nazionale. Il ministro,
dal canto suo, ha preso atto che da molto tempo i Livelli minimi
di assistenza, i Lea, non sono garantiti, uno scenario che con
il commissariamento è peggiorato invece di migliorare come
avrebbe dovuto». «I sindaci hanno quindi esposto
nel dettaglio la loro proposta - riporta ancora il comunicato -
già accennata nella richiesta ufficiale dell’incontro al
ministero: verificare direttamente il fabbisogno delle varie
aziende sanitarie e avviare un piano straordinario per i
concorsi, affidando a un organismo nazionale come il Formez, o a
una struttura ministeriale creata ad hoc, il loro espletamento».
«Questo - ha sostenuto Callipo - consentirebbe di garantire
maggiore tempestività e trasparenza nelle assunzioni,
alleggerendo le Asp calabresi e offrendo in tempi brevi una
risposta efficace alla carenza di personale».
«Nell’accogliere la proposta, riservandosi di valutarla con
attenzione, il ministro Speranza - è detto ancora nel comunicato
- ha riferito di essere impegnato a superare i paletti della
legge Madia almeno per quanto riguarda il settore della Sanità,
al fine di garantire il rinnovo dei contratti dei lavoratori a
tempo determinato, avviando contemporaneamente le procedure di
stabilizzazione laddove sia possibile. Provvedimenti, ha detto,
che dovrebbero trovare spazio già nella legge di Bilancio.
Inoltre, il ministro ha assicurato il suo impegno per lo
scorrimento delle graduatorie degli idonei che hanno già
sostenuto in passato un concorso, ma che attendono ancora di
essere assunti. Sul piano squisitamente finanziario e con
riferimento all’intero comparto nazionale della Sanità, Speranza
ha riferito di due miliardi di euro che saranno destinati al
Fondo sanitario nazionale, mentre altri due miliardi di euro
saranno invece investiti nell’ammodernamento delle strutture
ospedaliere». «Consideriamo molto positivo l’approccio del
ministro - ha concluso Callipo - che ha dimostrato attenzione
alle problematiche che gli abbiamo sottoposto e ha fornito
risposte convincenti. Ora attendiamo con fiducia che gli impegni
presi si tramutino in provvedimenti concreti già dal varo della
nuova finanziaria, a cominciare proprio dall’assunzione di nuovo
personale. Dal canto nostro continueremo a vigilare
costantemente sull'azione di Governo e Parlamento, pretendendo,
come è giusto che sia, che la sanità calabrese assurga a
questione nazionale da risolvere senza ulteriori indugi
legislativi e operativi».  

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com