Coronavirus, in Calabria posti letto sufficienti

 

CATANZARO - «Abbiamo posti letto a

sufficienza per i nostri pazienti considerato che l’80% di

questa patologia evolve come una semplice normale influenza, il

15% si risolve con qualche ausilio, e solo il 5% ha bisogno di

cure intensive». E in merito a questo dal censimento effettuato

è emerso che in Calabria «abbiamo 11 terapie intensive tra i 7

spoke e i 4 hub. Abbiamo il censimento con posti in isolamento,

abbiamo anche 2 posti di terapia intensiva pediatrica

all’Annunziata di Cosenza, abbiamo censito anche i posti letto

delle pneumologie, che sono 68; 80 sono invece i posti letto

delle malattie infettive».

Lo ha detto il direttore generale del Dipartimento Tutela

della Salute della Regione Calabria, Antonio Belcastro,

intervistato dalla Tgr Calabria in merito all’emergenza

coronavirus.

I numeri del censimento dei posti letto sono emersi, come

riferito da Belcastro, dal tavolo convocato ieri dalla

presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, in qualità di

soggetto attuatore per l’emergenza coronavirus, come stabilito

dal Commissario alla Protezione Civile che ha nominato soggetti

attuatori per l’emergenza i presidenti delle singole regioni.

Tavolo convocato con tutti i primari delle malattie infettive,

delle pneumologie e delle rianimazioni delle strutture presenti

in Calabria.

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com