Geriatria, a Crotone si va verso la “normalizzazione”

 

CROTONE - Le parlamentari crotonesi Elisabetta Barbuto e Margherita Corrado hanno incontrato il commissario straordinario dell’Asp, Gilberto Gentili. Nel corso dell’incontro, cui era presente anche il direttore amministrativo Francesco Masciari, le deputate pentastellate si sono confrontate con la dirigenza su varie tematiche e criticità che riguardano la sanità crotonese sotto i profili sanitario e amministrativo. In particolare, le parlamentari, oltre a riportare l’attenzione della dirigenza sul reparto di Medicina nucleare che attualmente risulta sospeso sollecitando la rapida conclusione dei lavori che erano stati programmati per consentirne la riapertura definitiva, hanno esternato a Gentili le loro preoccupazioni in merito alle condizioni in cui si trova attualmente ad operare il reparto di Geriatria. In occasione dell’emergenza Covid 19, infatti, per poter garantire assistenza ai malati, si è reso necessario creare un reparto ad hoc che è stato, ed è tuttora, ospitato al piano terra nei locali del reparto di cardiologia. In conseguenza di tale scelta strategica della direzione vi è stato un ricollocamento dei reparti in esito al quale, attualmente, la divisione di geriatria che era situata al sesto piano della struttura ospedaliera ha trovato “casa“ al quarto piano. Si tratta, tuttavia, di una scelta che rischia di essere estremamente penalizzante per i pazienti che avrebbero bisogno di una struttura adeguata alle esigenze dettate dalla loro età e dalla loro fragilità. Ebbene, tutti gli opportuni accorgimenti che negli anni erano stati realizzati per venire incontro alle esigenze dei pazienti nella sede storica della geriatria risultano carenti al quarto piano laddove, ad esempio, risulta indispensabile installare urgentemente un sistema di adeguata climatizzazione che consenta ai nostri anziani di affrontare adeguatamente un periodo di ricovero anche in considerazione dell’approssimarsi della stagione più calda.

«Abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte dei nostri interlocutori», hanno dichiarato Barbuto e Corrado, che non hanno mancato di dare atto della professionalità e dell’impegno del personale sanitario ospedaliero anche nella gestione dell’emergenza. «Ci è stato, inoltre, confermato che l’attuale collocazione della divisione di geriatria al quarto piano è una situazione transitoria dovuta alla gestione dell’emergenza Covid 19 e che, al termine della stessa, ogni reparto tornerà ove si trovava originariamente». Ciò non toglie che nelle more verrà urgentemente effettuato un sopralluogo per programmare i lavori atti a dotare l’attuale reparto di ogni adeguato accorgimento a tutela degli anziani pazienti. Analogo sopralluogo è stato anche preventivato per il servizio Sert che «abbiamo evidenziato ai vertici non essere adeguato sotto il profilo strutturale ed organizzativo».

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com