Aumenta il divario Nord-Sud per la spesa sanitaria ma il dato Calabria resta invariato

 

NAPOLI - "Negli ultimi dieci anni la spesa sanitaria pro capite in Lombardia è passata da 2.339 a 2.529 euro mentre in Campania si è ridotta da 1.768 a 1.583 euro. Analizzando i dati regione per regione abbiamo ancora una volta la conferma che al Nord il trend è in continua crescita con una spesa media di 2300 euro mentre al Sud si assiste al fenomeno inverso con una media di 1600 euro per cittadino. In pratica la forbice tra le due aree del Paese continua a dilatarsi. Le variazioni più rilevanti in positivo riguardano Lombardia (+190 euro), Friuli (+460), Liguria (+156) e Molise (+1027). Il segno meno caratterizza la spesa in Campania (-184 euro), Sardegna (-138) Toscana (-124), Sicilia (-85) mentre nelle regioni del Mezzogiorno restano invariate Calabria (+23), Basilicata (+22) e Puglia (+20). È allora evidente che serve un'inversione di tendenza immediata, a partire dalla previsione di nuovi criteri per il riparto della spesa sanitaria, se vogliamo raggiungere l'obiettivo di una sanità equa ed efficiente in tutto il territorio nazionale. L'emergenza Covid ci ha mostrato l'importanza di avere omogeneità nella distribuzione delle risorse e nella gestione delle singole regioni. Il governo deve lavorare in questo senso per colmare differenze che non sono in alcun modo tollerabili". E' il commento di Michela Rostan di Italia viva, vicepresidente della commissione Affari sociali della Camera, al focus sulla sanità in Italia pubblicato da 'Il Mattino'.

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com