Studio sul Covid segnalato all'Oms realizzato da varie Asp calabresi, università e dalla casa di cura Madonna dello scoglio di Cotronei

 

COTRONEI - I pazienti affetti da malattie reumatiche croniche infiammatorie presentano una maggiore prevalenza di Covid-19 rispetto alla popolazione italiana. Fra le malattie reumatiche, le connettiviti sistemiche, come il lupus sistemico, la sclerosi sistemica e le vasculiti presentano una maggiore prevalenza di Covid-19, se confrontate con le varie forme di artrite cronica, e probabilmente ciò è dovuto ad un più marcato coinvolgimento del sistema immune presente nel primo gruppo di malattie. L’aumentata prevalenza di Covid-19 nei pazienti affetti da malattie reumatiche croniche infiammatorie rispetto alla popolazione generale vale anche in regioni a basso impatto pandemico, come la Calabria, e ciò è probabilmente dovuto alla maggiore fragilità dei pazienti reumatici. Sono i risultati di un'indagine clinica a cui la Calabria, osservata insieme all'Emilia Romagna e alla Toscana, ha dato un contributo importante. Lo studio, coordinato dal professor Clodoveo Ferri, ex direttore della Cattedra di Reumatologia dell’Università di Modena e Reggio Emilia da poco in pensione e originario di Cropani, svolto in collaborazione col team di specialisti della clinica reumatologica convenzionata Casa di cura “Madonna dello Scoglio” di Cotronei, è stato condotto mediante survey telefonica. Nello studio, in particolare, sono stati coinvolti dall'università di Modena e Reggio Emilia la clinica Madonna dello scoglio di Cotronei, i centri reumatologici delle Asp di Crotone, Vibo, Cosenza (quelli degli ospedali del capoluogo bruzio e di Castrovillari), del Grande ospedale metropolitano di Reggio, ma anche le università di Pisa e Bologna e centri reumatologici in Toscana ed Emilia. La survey telefonica, della durata di 6 settimane, è stata seguita da un monitoraggio a lungo termine dei pazienti fino alla graduale riapertura delle attività ambulatoriali, di day hospital e di ricovero, e ha coinvolto 1.641 pazienti affetti da differenti malattie reumatiche infiammatorie (Emilia Romagna 278, Toscana 429, Calabria 934), fra cui artrite reumatoide, artrite psoriasica, spondilite anchilosante, sclerosi sistemica, lupus eritematoso sistemico, poli/dermatomiosite, sindrome di Sjögren, connettivite indifferenziata e varie forme di patologie più rare comprese le vasculiti sistemiche. I risultati complessivi della survey, dopo un'accurata elaborazione statistica, sono riportati in un lavoro scientifico pubblicato sulla rivista reumatologica internazionale Clinical Rheumatology, che lo ha segnalato all’Oms.

Please reload

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
UNEBA Calabria
Unione nazionale istituzioni e iniziative di assistenza sociale
P.iva/C.F.: 97063640797 
Via Lucrezia Della Valle 19/39 - 88100 Catanzaro (CZ)
unebacalabria@gmail.com