Citazioni per 65 milioni in un anno in materia di sanità in Calabria



CATANZARO - In materia di sanità quest’anno gli accertamenti e le citazioni della magistratura contabile calabrese arrivano a circa 65 milioni di euro, «cioè i due terzi del disavanzo sanitario accertato nel 2020 dal tavolo tecnico che non è un dato certo, perché come sappiamo mancano alcuni dati come l’Asp di Reggio Calabria, però questi pagamenti ultronei ammontano praticamente ai due terzi di tutto disavanzo sanitario ad oggi accertato». Il dato è emerso in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2022 della sezione regionale della Corte dei conti per la Calabria. In materia di sanità, in particolare, si assiste ancora al pagamento con lo strumento della cessione di credito «per crediti che però - ha spiegato il procuratore regionale Maria Rachele Anita Aronica - o non esistono o sono stati già saldati o comunque sono sovrastimati. «Parliamo di svariati milioni di euro, per gli interessi derivanti da decreti posti alle aziende sanitarie e non pagati anche dopo il passaggio in giudicato per cui si arriva alla nomina del Commissario ad acta e al pagamento, si parla di milioni di euro».

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria