Covid, a Reggio calano terapie intensive e ricoveri



REGGIO CALABRIA - "Abbiamo solo quattro pazienti in terapia intensiva, tutti non vaccinati, un trend in diminuzione rispetto al picco registrato il sette di settembre, probabilmente correlato al periodo di Ferragosto, quando la gente non ha rispettato il distanziamento sociale. Nelle ultime settimane, dunque, non c'è stato nessun aumento ma un decremento sia di ingressi in terapia intensiva che di ricoveri ordinari, che camminano di pari passo". Lo afferma Iole Fantozzi, commissario straordinario del Gom, Grande ospedale metropolitano, di Reggio Calabria.

"Al momento - spiega la dottoressa Fantozzi - abbiamo 35 ricoveri in area medica, in diminuzione nelle ultime settimane, visto che i primi di settembre erano circa cento. La situazione, dunque, è tranquilla, e non prevediamo, per il momento, un peggioramento. Poi, naturalmente - conclude -, è impossibile fare previsioni certe, poiché incide molto il numero dei non vaccinati, che qui a Reggio Calabria è alto. Ma per fortuna stiamo tenendo bene".

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria