Locri, si risolve la vicenda della piccola Maria Pia





LOCRI - «La piccola Maria Pia ha potuto effettuare un importante esame diagnostico, un elettroencefalogramma, presso l’ospedale di Locri.

La Regione Calabria - dopo l’accorato appello della mamma, Simona Coluccio, che da anni lotta con grande coraggio, anche da presidente dell’associazione “Commatre”, per assicurare alla propria bimba e a tante altre persone una vita normale e dignitosa - si è attivata immediatamente per garantire questo esame.

È chiaro, però, che l’obiettivo finale della nostra amministrazione deve essere quello di assicurare, a Locri e su tutto il territorio regionale, questa attività diagnostica in maniera strutturale, dando ai calabresi - e in particolare a coloro che purtroppo vivono con problemi di disabilità o di salute gravi - il diritto alla cura e alla prevenzione.

Stiamo fronteggiando, su più livelli, tutte le inefficienze che si sono accumulate negli ultimi decenni nella nostra sanità, ma siamo più che mai determinati a rendere la Calabria una Regione nella quale venga garantito il diritto alla salute a tutti i cittadini».


Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.


Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria