Per la Lega commissari e Ministero incapaci di rispettare il Dl Calabria


CATANZARO - «Questione bilanci, gravissimo l'emendamento per salvare Speranza e immediata decadenza commissari inadempienti. Se l’emendamento indicato da “Il Quotidiano” per prorogare il termine ultimo per l’approvazione dei bilanci delle Asp calabresi fosse vero, assistiamo all’ennesima azione di palese violazione della legge per l'evidente incapacità dei commissari nominati e dello stesso Ministero a rispettare la norma approvata con il Decreto Calabria». E’ quanto afferma, in una nota, il commissario regionale della Lega, Giacomo Francesco Saccomanno.

"Una volta - aggiunge Saccomanno - l’Italia era considerata la 'patria del dirittò, oggi, invece, sembra la “culla delle illegalità diffuse” e risulta manifesta la volontà di violare ogni norma per aggiustare quello che non si è riuscito a fare! Sono anni che i bilanci dell’Asp calabresi non riescono a redigersi per la nota mancanza di adeguata documentazione e per essere stata la gestione molto leggera, favorendo anche ed a volte la 'ndrangheta, tanto da non riuscire a comprendere cosa sia successo. Ma, intanto, il deficit aumenta e la Calabria è obbligata a versare somme non dovute e a rinnovare un gravoso mutuo».

"Danni rilevantissimi - sostiene ancora il commissario regionale del partito - per i calabresi e creati dai tanti incapaci commissari inviati dal Governo. Una situazione intollerabile che deve portare alla eliminazione del deficit che deve essere sopportato da chi lo ha creato e, nel contempo, appare indispensabile restituire la sanità ai calabresi, con la rimozione dei commissariamenti e con la decadenza di chi non è riuscito a fare il proprio dovere ed ha aggravato la già esistente gravosa situazione. Si è chiesto e si ribadisce che appare non più rinviabile l’affidamento della ricostruzione

della contabilità a nuclei specializzati della Guardia di Finanza e la individuazione di esperti del settore che possano ripristinare una evidente legalità calpestata troppe volte».


Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria