Per Sileri la morte della bimba è un campanello d'allarme



ROMA - La morte della bambina di 2 anni per Covid in Calabria dove non era disponibile un posto per la terapia intensiva pediatrica «è un campanello d’allarme drammatico per la sanità italiana, ma se andiamo indietro, in epoca pre-Covid, purtroppo questi campanelli di allarme erano già presenti in altre situazioni, ovviamente non per Covid, ma spesso si leggeva sul giornale di situazioni del genere». Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervenendo a Metropolis, il podcast con video di Repubblica.it.

«Il che significa - ha aggiunto Sileri - che vi erano dei campanelli d’allarme inascoltati dalla politica, noti alla popolazione, noti a medici e infermieri, ma un pò meno ai politici che hanno sottofinanziato negli ultimi 10 anni il nostro Servizio Sanitario Nazionale. Ora è il momento della svolta, la stiamo facendo. Speriamo che chi verrà nelle prossime legislature sappia capire come la sanità non è secondaria alle altre cose, ma probabilmente viene prima di tante altre».

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria