Ricoveri Covid, Calabria in calo di un punto



ROMA - L’occupazione media a livello nazionale dei posti letto Covid nei reparti ordinari di area medica è stabile da 2 giorni al 28%, mentre a livello locale si registra, nelle 24 ore, un incremento in 3 regioni/province autonome, un calo in 5 regioni e una situazione di stabilità nelle altre, secondo gli ultimi dati dell’Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), aggiornati a ieri sera. Spicca la percentuale dell’Abruzzo - la più alta in Italia - che, con un incremento di un punto percentuale, raggiunge il 38%.

In aumento sempre di un punto percentuale anche la Basilicata (che si porta al 26%), mentre la provincia autonoma di Bolzano vede crescere l'occupazione di 2 punti, attestandosi al 26%. In calo di un punto percentuale Calabria (34%), Liguria (37%), provincia autonoma di Trento (28%) e Piemonte (28%), mentre la Valle d’Aosta cala di 2 punti (al 31%). Le altre regioni/pa non registrano variazioni nelle 24 ore. Molise, Sardegna e Veneto sono le regioni con il valore più basso (23%).

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria