Terapie intensive, crescita in Calabria (9%)



ROMA - La percentuale di posti Covid in terapia intensiva cresce in Calabria (9%) e Marche (11%). Mentre cala in Basilicata (torna al 3%), Lazio (al 6%), Bolzano (al 7%), Piemonte (al 3%), Calabria (al 7%) e Sardegna, dove torna al 12%, pur restando oltre la soglia limite del 10%. A dirlo il monitoraggio dell’Agenas.

L’occupazione dei posti nei reparti di area non critica cresce in Basilicata (arriva al 14%), Campania (al 10%), Liguria (al 5%) e Veneto (al 5%). Cala in Puglia e Umbria (al 7%) e Calabria, dove torna al 18%, pur restando oltre soglia limite, in questo caso del 15%.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria