Vaccinazioni, l'Opi chiede di investire sugli infermieri


CATANZARO - «Investendo sugli infermieri il cambio di passo sulla campagna vaccinale è garantito». E’ quanto si afferma in una nota della presidente Giovanna Cavaliere e del direttivo dell’Ordine professionale degli infermieri di Catanzaro a sostegno della proposta della Federazione Nazionale degli Infermieri (Fnopi) «sull'impatto positivo che potrebbe avere sulle vaccinazioni anti - Covid 19 il ricorso ai professionisti sanitari».

«Innanzitutto - è detto nella nota - ci sarebbe un abbattimento dei tempi: da un mese e mezzo a tre mesi per vaccinare il 75% della popolazione. Certo, serviranno delle 'azioni necessarie. Come suggerisce Fnopi, che rappresenta i 454 mila infermieri presenti in Italia occorre allentare il vincolo

dell’esclusività attuale per gli infermieri dipendenti e immettere quindi, secondo modelli già disegnati, anche sul territorio e o a domicilio quasi 90mila (se non di più) vaccinatori che oggi possono operare solo negli ospedali».

«Il vincolo dell’esclusività oggi costringe gli infermieri dipendenti - riporta ancora la nota - a operare solo nella struttura da cui dipendono, mentre un allentamento della norma gli consentirebbe di operare anche sul territorio e a domicilio e, un domani, di assistere sul territorio chi ne ha bisogno. E basterebbero per ottenere il risultato due ore di lavoro in più per ogni infermiere, compensato o in base a scelte regionali o con 500 euro al mese in più (per tre mesi) o ancora con una cifra di circa 10 euro a vaccinazione, pari a quella indicata come riferimento per altre categorie professionali. Entro l'estate si potrebbe raggiungere così l’immunità di gruppo (o di gregge) necessaria per allentare vincoli e restrizioni».

«É possibile - è detto ancora nella nota – anche l'utilizzo degli infermieri libero-professionisti (oltre 30mila disponibili), ma non con una premialità al ribasso come quella indicata nei bandi che hanno cercato finora, senza successo, vaccinatori».

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria