App Immuni, Calabria agli ultimi posti


ROMA - «Questa cartina segna un divario che, davvero, non possiamo permetterci. Per fortuna possiamo colmarlo molto facilmente, basta scaricare @immuni_app.Un piccolo gesto di responsabilità nei confronti di noi stessi, degli altri e del nostro paese. Impegnamoci tutti, nessuno escluso». Lo scrive in un tweet il ministro per la Coesione territoriale e il Sud Giuseppe Provenzano riferendosi ad una immagine postata in cui vengono riportate le percentuali degli utenti per regioni che hanno scaricato l’App Immuni, da cui risulta che la Campania, la Calabria e soprattutto la Sicilia risultano agli ultimi posti. Nella cartina, con i dati aggiornati al 30 settembre, risulta all’ultimo posto la Sicilia con il 7,8%, la Calabria all’8,2% e la Campania all’8,8%, il Molise a

10,4%, la Puglia a 10,5%, la Basilicata a 10,9%,Valle D’Aosta all’11%, il Friuli Venezia Giulia all’11,5%, il Piemonte a 11,7%, Pa Bolzano al 12,2%,, il Veneto al 12,4%, PA Trento e Lombardia al 13,6%, la Liguria al 14%, le Marche al 14,7%, Lazio ed Umbria al 14,9%. la Sardegna al 15,1%, l’Emilia Romagna al 15,5%, la Toscana al 15,7% e al primo posto c'è l’Abruzzo con 15,9%.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria