Caso Locri, il sindaco telefona al primario



LOCRI - «Se il dottore Furci non dovesse cambiare idea rispetto ai problemi personali, ci troveremmo di fronte all’ennesima sconfitta per il nostro territorio, nonché ad una nuova triste pagina e ad un’ombra sinistra per l’ospedale della Locride». Lo scrive, in un post sui social, il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, in relazione alle dimissioni del primario di Ortopedia dell’ospedale di Locri, Fulvio Furci, rassegnate dopo che il professionista aveva vinto il relativo concorso bandito dall’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria.

«Ho seguito con attenzione - aggiunge Calabrese - la strana e imbarazzante vicenda del nuovo primario di ortopedia dell’ospedale di Locri. Suscita certamente incredulità e disagio che un vincitore di concorso rinunci all’incarico senza un valido motivo. Pur non conoscendo personalmente il dottore Furci, che mi risulta essere un professionista stimato e apprezzato, ho sentito il dovere, da sindaco della città, di rintracciarlo telefonicamente per invitarlo a rivedere la sua decisione, che ci mortifica e addolora, e per offrirgli la vicinanza, il supporto e la tutela dell’Amministrazione comunale, della Città e dell’intera Locride. Spero che questo mio sincero, cordiale e simbolico gesto - conclude il sindaco di Locri - possa essere utile a fare tornare il dottor Furci sui propri passi e venire a gestire il reparto di ortopedia».

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria