top of page

Cosenza, Mazzuca (Pd) denuncia la perdita di fondi per il nuovo ospedale



COSENZA - «Buttare fumo negli occhi è una pratica, terribilmente, inflazionata, che non incanta più nessuno. E i pubblici proclami della serie: “stiamo ricostruendo la sanità dalle fondamenta” sono una tragicomica barzelletta. Perché è vero, sig. Governatore, Lei ha, effettivamente, ricostruito le fondamenta della sanità. Ma le ha ricostruite, distruggendole e devastandole. E, ora, le presento, carte e numeri alla mano, il rendiconto aggiornato del suo fallimento», afferma in una nota il presidente del Consiglio comunale di Cosenza e componente della segreteria provincia del Pd Giuseppe Mazzuca. «Le elencherò, analiticamente, le macerie della sua scellerata gestione. È vero o non è vero che la Calabria è l’unica regione italiana a non raggiungere il minimo indispensabile nella rilevazione dei Lea? È vero o non è vero che, la Calabria, ha la peggiore performance nel rispetto dei Lea? E che, in Calabria, gli avanzi di cassa sono, solo farlocchi, perché esistono, in quanto non sono stati erogati i Lea e che la regione registra il più alto tasso di migrazione sanitaria verso le altre regioni d’Italia?», afferma Mazzuca. «È vero o non è vero che, in Calabria, – così per come certifica Agenas - ci sono ospedali da bollino rosso? E che l’ospedale dell’Annunziata di Cosenza, nella graduatoria nazionale – così per come certifica, sempre, Agenas – è il fanalino di coda, con oltre 350 posti letto in meno e che, a proposito, dei posti di terapia intensiva e semi-intensiva, in Calabria, l’attuazione del relativo piano di implementazione è miseramente fallita?», aggiunge l’esponente dem. «È vero o non è vero che, in Calabria, è fallita, anche, la realizzazione dei 18 pronto soccorso covid e che in Calabria, in due circostanze e nel pieno dell’emergenza pandemica è stata, falsamente, certificata e attestata l’esistenza di di oltre 20 posti letto covid, in più?», rileva Mazzuca. «È vero o non è vero che nei cassetti della Regione Calabria, marciscono, inutilizzati, milioni di euro per la riorganizzazione della rete ospedaliera, ma anche per l’edilizia sanitaria e per l’acquisto di nuove tecnologie e che in Calabria, la situazione contabile, per molte Aziende sanitarie, è fuori controllo, perché – incredibile a dirsi e a credersi - si ignorano le partite di bilancio degli anni precedenti?», si legge ancora nella nota.«È vero o non è vero che il bilancio consuntivo dell’anno 2022, redatto dall’Aap di Cosenza, è stato bocciato dall’Organo di revisione e che l’Azienda zero è un oggetto tanto misterioso quanto, scandalosamente, lucroso e che su di essa pesano, come macigni, gravissimi profili di illegittimità costituzionale, così per come eccepito dai Ministeri competenti?», interroga Mazzuca. «È vero o non è vero che, in Calabria, ci sono contratti di appalto, platealmente, illegali? Per esempio, il contratto per la gestione e la distribuzione degli ausili ai disabili gestito dall’Asp di Cosenza e che la Regione ha acquisto mezzi di soccorso, usati, che, in Lombardia, giacevano in stato “obsolescenza programmata?» Domande infine sulle «liste d’attesa sono sottoposte a tempi, mostruosamente, biblici» e sul il diritto alla salute che in Calabria «non è esigibile». Stilettate infine alla Regione Calabria che «a tutt’oggi, e da oltre sei mesi, non ha erogato, neppure un centesimo di euro, a titolo di trattamento economico integrativo, in favore dei docenti e dei ricercatori della facoltà di Medicina dell’Unical» e «all’ostinata e perfida volontà (sempre della Regione, ndr) di seppellire la costruzione del nuovo ospedale della città di Cosenza, mandando in fumo, non solo il cronoprogramma, ma anche il relativo finanziamento dell’Inail». «Egregio presidente- governatore, io citando fatti e circostanze Le ho posto, per il momento, 20 semplici domande. Prossimamente gliene porrò altre. Ora abbia la compiacenza di rispondere a queste prime 20 domande e abbia il coraggio di smentirmi. Questi sono i risultati straordinari? O tutto questo certifica la bancarotta della sanità calabrese? Basta. Ma, per davvero, basta, signor governatore, a prendere in giro i calabresi», conclude Mazzuca.

Comentarios


Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria
bottom of page