Covid in crescita, in Calabria la curva più alta



ROMA - Sono in crescita tutte le curve dell’epidemia di Covid-19 in Italia e nelle regioni sono in aumento i ricoveri sia nelle terapie intensive, sia soprattutto nei reparti ordinari. Lo indicano le analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo Picone, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

«A livello nazionale sono in aumento tutte le curve, a partire dalla percentuale dei positivi ai test molecolari, aumentati dal 2% di tre settimane fa al 5,5% della settimana scorsa», osserva Sebastiani. Per quanto riguarda gli ingressi giornalieri nelle terapie intensive, aggiunge, si rileva un aumento dai 18 di tre settimane fa a 24; sempre rispetto a tre settimane fa i decessi sono aumentati da 34 a 39 al giorno.

A livello regionale, prosegue l’esperto, si osserva un trend di crescita per l’occupazione nei reparti ordinari: il livello attuale più alto si rileva in Calabria 11%, seguita dalla provincia autonoma di Bolzano (10%), Sicilia (8%, in crescita lenta), Campania (7.5%), Lazio (6.5%), Friuli Venezia Giulia (6%), Umbria (6%, in crescita lenta), Marche (5.5%), Puglia e Toscana (5%), Abruzzo, Liguria e provincia autonoma di Trento (4.5%), Emilia Romagna 4%.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria