Cure domiciliari a over 65, neanche in Calabria raggiunta la soglia minima



ROMA - La casa come primo luogo di cura, aumentando il numero di persone trattate in assistenza

domiciliare fino a raggiungere il 10% degli over-65, ovvero 1.509.814 anziani entro il 2026 contro i 701.844 che hanno usufruito di cure domiciliari nel 2019. E’ quanto previsto dalle schede di accompagnamento al Recovery plan italiano, che il governo ha inviato in Europa e al Parlamento.

Per raggiungere l’obiettivo, si spiega, è necessario incrementare di 807.970 unità gli anziani con malattie croniche in assistenza domiciliare entro il 2026.

L’aumento della popolazione anziana e dell’aspettativa di vita rende le cure a casa un obiettivo centrale per l’assistenza a soggetti con patologie croniche come appunto gli anziani, ma "l'intervento di cure domiciliari integrate - si legge nel piano - è inteso per tutti coloro che si trovano nelle condizioni cliniche che lo rendono necessario». Al momento, nessuna Regione italiana raggiunge la soglia del 10% per le cure domiciliari agli over-65, anche se percentuali vicine si registrano in Emilia Romagna (9,2%), Veneto (8,8%) e Toscana (8,3%). La media nazionale è invece pari al 5,1%.

Questa la stima regione per regione degli over-65 trattati con cure domiciliari nel 2019 ed il numero stimato di soggetti che dovrebbero usufruire di tale servizio nel 2026: Piemonte (61.667 - 117.802); Valle d’Aosta (227 - 3.241); Lombardia (108.959 - 250.058); PA Bolzano (365 - 11.889); PA Trento (7291 - 13.599); Veneto (100.143 - 124.841); Friuli Venezia Giulia (17.782 - 33.648); Liguria (15.838 - 45.062); Emilia Romagna (98.894 - 115.261); Toscana (79.172 - 100.661); Umbria (9.752 - 24.026); Marche (14.974 - 40.622); Lazio (31.731 – 141.744); Abruzzo (15.166 - 34.019); Molise (5.430 - 8.100); Campania (29.244 - 124.273); Puglia (23.297 - 98.710); Basilicata (6.666 - 14.215); Calabria (8.338 - 46.742); Sicilia (51.246 116.958); Sardegna (15.662 - 44.345).

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria