Dl Calabria, Occhiuto chiede la proroga



CATANZARO «Il prossimo 10 novembre scade il cosiddetto Decreto Calabria. Il governo proroghi questo provvedimento per 6 mesi, ci servono per completare il consolidamento della struttura manageriale della sanità che ho costruito in questi mesi e per continuare con le manovre che abbiamo avviato sulle risorse umane, sull'eliminazione del precariato, e con l’opera di ricostruzione della contabilità e del debito». Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria. «Abbiamo ancora bisogno di qualche mese - aggiunge - per far partire a pieno regime Azienda Zero, ed avere così operativa la struttura di governance della sanità regionale. Lo stesso tempo ci serve per chiarire lo scenario economico-finanziario nel quale si muoveranno le Asp e le Ao alla fine del commissariamento, e per farlo entro il 31 dicembre completeremo la circolarizzazione come previsto dalla legge e immediatamente nei mesi successivi ne analizzeremo gli esiti anche con il contributo di altre istituzioni come la Guarda di Finanza».

«Vogliamo poter chiudere bene questo scrupoloso lavoro - conclude Occhiuto - che rappresenterà il punto di partenza della nuova stagione della sanità calabrese».


Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria