Personale Covid, la Bruni denuncia i ritardi di Occhiuto



REGGIO CALABRIA - «E davvero strana, per non dire altro, la presa di posizione del presidente Occhiuto, che parla di forti preoccupazioni in ordine alle criticità che riguardano il fabbisogno di personale sanitario nella nostra Regione, soprattutto per quanto riguarda quello necessario a fronteggiare la fase dell’emergenza del coronavirus. Ed è ancora più strano che è sempre il Governatore a sottolineare gravi ritardi nelle procedure di reintegro degli organici da parte delle Aziende sanitarie provinciali e di quelle ospedaliere. Presidente Occhiuto, guardi che tutto questo glielo stiamo dicendo da quando è iniziata la legislatura». Lo scrive, in una nota, Amalia Bruni, leader dell’opposizione in Consiglio regionale.

«Sono mesi che le spieghiamo - aggiunge Amalia Bruni, rivolgendosi sempre ad Occhiuto - lo stato della Sanità in Calabria, le difficoltà che si incontrano ovunque e i problemi che esistono da tanto tempo ormai, e lei oggi ci viene a dire che ha scoperto l’esistenza di gravi ritardi? Ma, Presidente Occhiuto, lei si ricorda che è anche Commissario straordinario della Sanità calabrese? Lo sa che tutto dipende da lei e che se le cose non funzionano, come le stiamo facendo notare da tempo, lei è l’unico che può operare per farle andare meglio? E allora faccia interventi costruttivi, funzionali, consoni alla carica che occupa e lasci all’opposizione il diritto di criticare le cose che non vanno. Altrimenti finisce col fare solo proclami e propaganda, mentre i calabresi vogliono fatti. Ne hanno tutto il diritto».



Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria