Sì della Fimmg ai tamponi rapidi ma nei locali dell'Asp


CROTONE - “L'ipotesi di accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di Medicina Generale, firmato in questi giorni all'art. 4, prevede l'effettuazione dei tamponi antigenici rapidi da parte del Mmg e Pls. Tutto ciò prevede un accordo regionale. Le Regioni, nell'ambito degli Aaiirr, possono prevedere il coinvolgimento dei medici di famiglia, dei medici di Continuità assistenziale, dei medici dei servizi e dei medici dell'Emergenza sanitaria territoriale .A parere del sottoscritto è giusto dare il massimo contributo al momento, poiché siamo in una situazione di emergenza sanitaria ma, come è noto, quasi tutti i nostri studi sono ubicati per la maggior parte dei casi in appartamenti privati di abitazione civile, arredati a studio medico. Nessuno di questi sarebbe mai stato autorizzato a espletare pratiche delicate come queste, non rispondendo alle caratteristiche di un ambulatorio. Peraltro, questo tipo di attività si aggiungerebbe alle già notevoli incombenze burocratiche legate alla chiusura al pubblico di molte strutture distrettuali e toglierebbe tempo e cure per i pazienti non Covid, affetti da gravi patologie croniche e per le quali dobbiamo quotidianamente prestare attenzione, come compito dovuto. In conclusione noi siamo disponibili a effettuare tamponi rapidi, ma nei locali dell'Azienda sanitaria provinciale, nel rispetto della sicurezza dei pazienti e della privacy di chi deve sottoporsi a tampone in un periodo delicato come questo”. Lo afferma in una nota il segretario della Fimmg della provincia di Crotone, Giuseppe Varrina.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria