La Giornata mondiale del lavoro sociale, evento on line



CATANZARO – In occasione della Giornata mondiale del Lavoro sociale, l’Ordine professionale degli assistenti sociali della Calabria aderisce all’iniziativa, sottolineando il valore imprescindibile del servizio sociale e della solidarietà. Il tema di questa edizione richiama la “Co-costruzione di un nuovo mondo eco-sociale: non lasciare indietro nessuno”.

Un messaggio ineludibile che mette al centro il lavoro svolto da professionisti, famiglie e comunità per sostenere la giustizia sociale e “non lasciare nessuno indietro”.

Per potere raggiungere però questi obiettivi e promuovere la giustizia sociale, è necessaria una visione e un sistema di azioni volte a rafforzare i valori globali e le politiche di coesione, l’elaborazione di programmi tesi alla crescita ed al benessere di tutte le persone, non perdendo mai di vista la sostenibilità del pianeta.

«La Giornata Mondiale del lavoro sociale 2022 è pertanto un’occasione importante – afferma il Presidente Danilo Ferrara – per chi opera come noi per costruire reti e favorire percorsi a supporto delle persone e delle comunità. Occorre riflettere sulle possibili e ulteriori strategie d’intervento, restituire dignità alle persone ed ai territori, partendo proprio dalla conoscenza dei propri diritti e da una ritrovata umanità. Ci siamo molto spesi per organizzare un momento di sintesi e di discussione su questi temi».

Il lavoro sociale si traduce non a caso nell’ascolto, nella condivisione, nel supporto e nell’affiancamento alle fragilità, è un’attività professionale particolarmente complessa, i cui risultati non sono sempre immediati.

L’impegno trasversale degli assistenti sociali nella presa in carico delle persone più vulnerabili, in particolare di chi è vittima di povertà, esclusione e discriminazioni, ma attualmente si potrebbe dire anche della pandemia e delle guerre, apre ulteriori vie di dialogo e confronto, interroga tutti sulle responsabilità a cui si è chiamati, invita ciascuno ancora una volta a fare la propria parte.

Tornare ad essere comunità sembra essere la leva da cui ripartire, la condivisione e la partecipazione poi i tasselli su cui fissare il bene comune.

In quest’ottica l’Ordine degli assistenti sociali della Calabria ha organizzato un evento on line, di ampio respiro, per il prossimo 29 marzo. Insieme ad altri partners istituzionali quali il Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità della Calabria, l’Università della Calabria e l’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, il Croas declinerà il macrotema delle politiche sociali in Calabria, puntando i riflettori sui metodi di programmazione e buone prassi, sulla promozione della cittadinanza e di pratiche e politiche per una società inclusiva, all’interno di tavole rotonde e diverse sessioni di lavoro e dibattito, che saranno contraddistinte dal taglio esperienziale e di prospettiva, grazie al coinvolgimento dei principali attori sociali della regione.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
uneba calabria