Caso dializzati a Reggio, la Prefettura vigila


REGGIO CALABRIA - Presieduta dal prefetto Michele di Bari, si è tenuta, presso il Palazzo del Governo, una riunione per una verifica della tempistica per la realizzazione degli interventi per aumentare i posti letto nei Centri di dialisi in città e in provincia.

All'incontro hanno partecipato, fra gli altri, il sindaco, il direttore generale del Grande ospedale metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli”, il direttore sanitario dell'Asp, il rappresentante del Dipartimento alla Salute della Regione Calabria e quello del comitato Aned. Nei precedenti tavoli, accertata la necessità di ulteriori 28 posti letto rene aggiuntivi, si era stabilito che l'Asp procedesse ad ampliare il Servizio dialisi del presidio ospedaliero di Melito Porto Salvo di 3 posti rene, quello della Casa della Salute di Scilla di 5 posti rene, mentre per i restanti 20 posti si doveva attivare, in una prima fase, il terzo turno di dialisi presso il reparto di Nefrologia del Grande ospedale metropolitano, nelle more che venga realizzato a Reggio Calabria il Centro Dialisi. Nel corso dell’incontro il prefetto, nel richiamare gli accordi già assunti, ha sollecitato l’Asp e l’Azienda ospedaliera ad attuare, in tempi strettissimi, gli interventi concordati.

Per un costante monitoraggio della situazione il prefetto ha convocato un’altra riunione per il prossimo 12 settembre.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria