Manovra, 150 mln per ridurre le liste d'attesa


ROMA - Per ridurre le liste d’attesa delle prestazioni sanitarie la manovra 2019 stanzia 150 milioni in tre anni, distribuiti equamente nel triennio. E’ quanto prevede la bozza della legge di bilancio, non ancora definitiva. L'obiettivo è l’implementazione e l’ammodernamento delle infrastrutture tecnologiche legate ai sistemi di prenotazione elettronica per l’accesso alle strutture. Le risorse saranno ripartite tra le Regioni in base a modalità individuate da apposito decreto del Ministero della salute di concerto con il Mef, previa intesa in Conferenza Stato-Regioni.

Scegli la provincia 

Troverai l'elenco delle strutture convenzionate.

Cosenza
Crotone
Catanzaro
Vibo Valentia
Reggio Calabria